NUOVI BANDI 2018 MASTER E CORSI:

MASTER: LA DIAGNOSI NEUROPSICOLOGICA
NELL'ADULTO E NELL'ANZIANO

SCADENZA ISCRIZIONI 15 GENNAIO 2018 - SEDE DI TORINO
CLICCA QUI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Test di Memoria Autobiografica
(Ghidoni E., Poletti N. e Bondavalli M.- “Archivio di Psicologia, Neurologia e Psichiatria”, vol.56, 428-443, 1995)

Viene letto al soggetto un elenco di parole: 30 parole concrete e 30 parole astratte, la consegna è la seguente:

"Ora le leggerò una serie di parole. Per ogni parola lei dovrebbe citarmi un ricordo personale, un episodio preciso che le è accaduto per il quale ricorda chiaramente il luogo ed il periodo in cui si è verificato".

Attribuzione dei punteggi:
Viene data importanza al valore episodico del ricordo:
3 punti: un ricordo episodico personale con spazio e tempo ben specificati;
2 punti: un evento personale meno specifico, senza una connotazione temporale precisa, o che si è ripetuto più volte;
1 punto: un ricordo personale molto vago o per una attribuzione semantica personale;
0 punti: risposte puramente semantiche (definizione della parola o affermazioni generiche relative allo stimolo, senza riferimento personale) oppure nessuna risposta.

Punteggio totale:
è la somma dei punteggi per ogni singolo item (range 0-180).

Il punteggio ottenuto deve essere corretto in base ad età, scolarità e sesso.

Un punteggio corretto inferiore a 72,82 pu" essere considerato con elevata probabilità patologico.