NUOVI BANDI 2018 MASTER E CORSI:

MASTER: LA DIAGNOSI NEUROPSICOLOGICA
NELL'ADULTO E NELL'ANZIANO

SCADENZA ISCRIZIONI 15 GENNAIO 2018 - SEDE DI TORINO
CLICCA QUI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Brown-Peterson Interference Test
(L.R. Peterson and Peterson, 1959; L.R. Peterson, 1966; J. Brown: see Baddeley, 1976).

Test di valutazione della memoria a breve termine.

Questo test è stato denominato anche con nomi diversi: "Peterson Task", "Peterson and Peterson procedure", "Brown-Peterson Technique", "consonant trigram" (trigrammi di consonanti) ed altre variazioni che comprendono il nome "Peterson". Lo scopo del compito di distrazione è quello di ostacolare la prova di ripetizione di materiale ritenuto per breve tempo. Il test richiede ai soggetti, dopo la presentazione di uno stimolo visivo o uditivo (es. trigramma di consonanti: M B W), di contare all'inverso, partendo da un numero dato, fino allo stop che viene segnalato dopo 0" o 3" o 9" o 18"; subito dopo i soggetti devono rievocare o identificare l'item stimolo. Ad esempio se l'item del test è formato da tre consonanti, l'esaminatore dice: "V J R 386" ed il soggetto inizia a contare: "385, 384" etc.; alla fine del predesignato tempo di intervallo, il soggetto deve ripetere l'item (il trigramma di consonanti). I soggetti normali riescono a ricordare correttamente l'item stimolo con la rievocazione a 0", cioè senza compito di distrazione (compito interferente); ricordano, correttamente, circa l'80% delle lettere con una distrazione della durata di 3 secondi; ricordano correttamente dal 70% all'80% delle lettere dopo 9 secondi (Stuss, Stethem and Poirier, 1987). Il range di performance nella norma è: dal 50% all'80% con il richiamo a 18 secondi; 67% dopo 36 secondi. Dando 5 stimoli, ognuno di tre consonanti, il punteggio ottenibile risulta essere uguale al numero di risposte corrette possibili, cioè 15. Vengono presentati 5 stimoli di tre consonanti ciascuno, per ognuno dei quattro stop che vengono segnalati, per un totale di 20 items complessivi e di 60 consonanti (20 x 3). Il test pu" essere somministrato anche attraverso stimoli visivi: vengono presentati ai soggetti cartoncini in cui sono stampate singolarmente le consonanti. Vengono presentati al soggetto 3 cartoncini, su ognuno dei quali è stampata una lettera. In un'altra versione del test le tre consonanti sono stampate assieme su un unico cartoncino. Non emergono differenze statisticamente significative per quanto riguarda il sesso, l'età (da 10 a 69 anni), e la scolarità (Stuss, Stethem, and Poirier, 1987), anche se le donne mostrano una tendenza ad un migliore richiamo (ricordo di trigrammi) rispetto agli uomini e soggetti con una scolarità maggiore rispetto alla scuola superiore, ottengono punteggi superiori alla media.