NUOVI BANDI 2018 MASTER E CORSI:

MASTER: LA DIAGNOSI NEUROPSICOLOGICA
NELL'ADULTO E NELL'ANZIANO

SCADENZA ISCRIZIONI 15 GENNAIO 2018 - SEDE DI TORINO
CLICCA QUI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Test dei Deux Barrages di Zazzo
(Zazzo, 1960b, 1980)

Test per la valutazione visuo-spaziale e le funzioni percettive.
Stimoli e compito: gli stimoli sono identici a quelli del test di Toulouse-Piéron e di Meili, ma leggermente più grandi (quadratini di 3 mm di lato anziché di 2 mm). Il test di Zazzo si articola in due prove. Nella prima viene presentato un foglio con 40 righe di segni, tra i quali ce n’è uno, specificato all’inizio, che il soggetto deve sbarrare. Il testista annota il tempo impiegato dal soggetto per ogni gruppo di quattro righe. Nella seconda prova il soggetto ha dieci minuti di tempo per individuare e sbarrare due segni diversi. Il testista annota ogni minuto quanto lavoro é stato svolto.
Popolazione con cui è utilizzabile: bambini, adulti, anziani.
Somministrazione: è stata sperimentata la somministrazione collettiva con piccoli gruppi di soggetti normali.
Punteggi: vengono espressi in un profilo articolato nei seguenti punti:
1. rapidità nello sbarrare un segno (V1, da Vitesse, rapidità);
2. rapidità nello sbarrare due segni (V2);
3. inesattezze nello sbarrare un segno (In1);
4. inesattezze nello sbarrare due segni (In2);
5. rendimento nello sbarrare un segno, ossia numero medio dei segni correttamente sbarrati in un minuto, moltiplicato dieci (R1);
6. rendimento nello sbarrare due segni, stimato in modo analogo al precedente (R2);
7. quoziente di rapidità (QV = 2 V2/V1);
8. quoziente di rendimento (QR = R2/R1).
Valutazione complessiva: tiene conto anche dei comportamenti osservati durante l’esecuzione del compito: tempi rilevati ogni quattro righe nello sbarramento di un segno, tempi rilevati ogni minuto durante lo sbarramento dei due segni; direzione del tratto, modalità di progressione, ritorni, posizione e progressione della matita, posizione della mano sinistra.
Manuale: è di circa 100 pagine e dà indicazioni per la somministrazione e la valutazione. Riferisce le verifiche compiute dall’autore su piccoli campioni di soggetti francesi, normali e “deboli mentali”, dai 6 anni all’età adulta.
Attendibilità delle valutazioni: i coefficienti di stabilità al retest sono modesti e variano a seconda del punteggio considerato (da r = 0,45 per In 1-2 a r = 0,74 per V1).
Validazione: il manuale italiano non riporta dati; l’edizione originale riporta dati, calcolati su piccoli campioni di soggetti francesi, che evidenziano differenze imputabili all’età ed al livello cognitivo generale. L’edizione originale del manuale discute articolatamente la possibilità di usare il test per stimare l’adattamento personale.
Norme: il Manuale italiano non riporta dati.