NUOVI BANDI 2018 MASTER E CORSI:

MASTER: LA DIAGNOSI NEUROPSICOLOGICA
NELL'ADULTO E NELL'ANZIANO

SCADENZA ISCRIZIONI 15 GENNAIO 2018 - SEDE DI TORINO
CLICCA QUI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Insonnia da inadeguata igiene del sonno
Nella classificazione dell'American Sleep Disorders (ASD) questa forma di insonnia viene indicata come un'insonnia infantile consistente in difficoltà di addormentarsi, risvegli notturni e una generale disorganizzazione del ritmo sonno-veglia. Il problema si instaura in conseguenza di una incapacità dei genitori di organizzare momenti precisi lungo le 24 ore per le varie attività e, in particolare, per il sonno.

In questa accezione il disturbo tende a scomparire nel momento in cui intervengono fattori, in genere esterni, che organizzano i ritmi diurni del bambino. In particolare tale influenza viene esercitata dall'inizio della scolarizzazione che, non solo induce a svegliarsi presto al mattino, ma induce una più generale organizzazione dei ritmi di attività diurna.

Questa forma di insonnia secondaria riveste però una notevole importanza nel caso dell'adulto. Infatti, seppure trascurata dalla classificazione dell'ASD, ad un'inadeguata igiene del sonno possono essere ascritti una percentuale elevata di tutti i disturbi del sonno. Il disturbo non è riconducibile ad una o a poche circoscritti fattori eziologici, ma può essere causato da qualsiasi comportamento e abitudine suscettibili di influenzare le caratteristiche del sonno notturno.

Di seguito si proverà a elencare alcune delle più frequenti cause di insonnia da cattiva igiene:
  • a) orari di sonno irregolari;

  • b) eccessiva differenza tra il sonno infrasettimanale e quello del week end,

  • c) uso eccessivo di caffeina, alcol, nicotina;

  • d) carico eccessivo di stress, al lavoro e a casa;

  • e) discussioni a letto;

  • f) problemi legati ad un'insoddisfacente o, al contrario, assai intensa, sessualità;

  • g) frustrazione per non riuscire a dormire;

  • h) ruminazioni a letto;

  • i) sforzarsi di dormire;

  • l) lavorare sino ad appena prima di andare a letto;

  • m) inadeguatezza del letto in cui si dorme;

  • n) problemi legati alle condizioni della camera da letto (temperatura, rumori, umidità ecc.)

Trattamento.

E' evidente che la rimozione delle cause da cui dipende il disturbo del sonno induce, in genere, il ristabilirsi di un sonno normale. E' quindi importante il momento dell'anamnesi che permetta di definire quale aspetto della vita del soggetto ed, in particolare, dei suoi comportamenti prima del sonno determinino il problema.