NUOVI BANDI 2018 MASTER E CORSI:

MASTER: LA DIAGNOSI NEUROPSICOLOGICA
NELL'ADULTO E NELL'ANZIANO

SCADENZA ISCRIZIONI 15 GENNAIO 2018 - SEDE DI TORINO
CLICCA QUI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Paziente con Sospetta Sclerosi Multipla
VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA

Sig.ra: C. E.  aa 32

Dati clinici obiettivi: la paziente, ricoverata presso il reparto di Neurologia con diagnosi di malattia demielinizzante, viene sottoposta ad una valutazione generale delle funzioni cognitive. La paziente si presenta vigile e collaborante, ben orientata nel tempo e nello spazio. L’eloquio è molto fluente e corretto. Riferisce una diminuita autonomia nelle attività della vita quotidiana a causa del deficit motorio attualmente incorso. Riferisce altresì umore lievemente depresso, rallentamento psico-fisico, agitazione, ansia di origine psichica, facile affaticabilità.

TEST ESEGUITI PUNTEGGIO NORMA
MINI MENTAL STATE 29 24
PM 47 35 24
DIGIT SPAN diretto 7 inverso 4 diretto 6 inverso 5
TEST DI CORSI 4 (punteggio equivalente 1) 5
Wechsler Memory Scale 59,5 Q.M. 96,5 68,10 (d.s. 6,47) Q.M. 102,9 (d.s. 5,46)
REY MEMORY TEST M.B.T. 50 M.L.T. 14 M.B.T. 35 M.L.T. 8
Test Giudizio di Orientamento di Linee (Benton) 11 26
TOKEN TEST 35 35
WCST (Nelson) 0% 50%
TEST Des Deux Barrages 36 60
CLARIDGE 1 7 9
CLARIDGE 2 2 9
Scala di valutazione della depressione di Hamilton 8 13


CONCLUSIONI: Si evidenzia una scarsa capacità di concentrazione e di mantenimento dell’attenzione nel tempo, oltre ad un deficit della capacità di attenzione, sia uditivo-verbale che visuo-spaziale. La memoria risulta globalmente ai limiti della deficitarietà, anche se la memoria a lungo termine e la capacità di apprendimento di materiale verbale non semanticamente organizzato risulta buona. Si delinea un deficit nella capacità di apprendimento di cifre; la capacità di giudizio di orientamento di linee risulta gravemente deficitaria. Il quadro neuropsicologico, caratterizzato da una diminuzione dell’attenzione, della memoria, dell’apprendimento e di una discreta conservazione delle capacità di astrazione e del linguaggio, è compatibile con la diagnosi di malattia demielinizzante.                                                                   

Dott.ssa  Claudia Iannotta
(Psicologa - Ipnologa - Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale -
Perfezionata in Neuropsicologia e Psicodiagnostica Forense)