ATTIVAZIONE MASTERS ANNUALI DI II LIVELLO in:

"Diagnosi e Riabilitazione
Neuropsicologica
nell'Adulto e nell'Anziano"

I Masters intendono formare futuri professionisti nel campo della Neuropsicologia Clinica, fornendo competenze cliniche nell'ambito della diagnosi e riabilitazione neuropsicologica, secondo una metodica di organizzazione didattica e di insegnamento consolidata con successo nell'arco di dieci anni.

Test di Fluenza Verbale
(Novelli, Papagno, Capitani, Laiacona, Vallar, Cappa “Archivio di Psicologia, Neurologia e Psichiatria”, 47, 4, 1986)

Finalità
Valuta l’ampiezza del magazzino lessicale, la capacità di accesso al lessico e l’organizzazione lessicale.
La prestazione alla parte che utilizza stimoli fonemici è tipicamente compromessa nel caso di lesioni frontali sx e in patologie non focali come la schizofrenia e la Corea di Huntington.
La prestazione alla parte che utilizza stimoli semantici non è molto influenzata dalla lateralità della lesione frontale. Si osservano invece prestazioni scadenti nella malattia di Parkinson e di Alzheimer.

Somministrazione
  • Fluenza verbale per categorie fonemiche: chiedere al soggetto di dire tutte le parole che gli vengono in mente e che cominciano con una determinata lettera. Sono validi nomi di cose, verbi, aggettivi, avverbi. Non sono validi nomi propri di persona, nomi propri di città e parole derivate.
  • Fluenza verbale per categorie semantiche: chiedere al soggetto di dire tutte le parole che appartengono ad una data categoria.

  • Il soggetto ha a disposizione 1 minuto di tempo per ogni lettera o categoria.

Attribuzione punteggio e valutazione
Il punteggio totale è la somma delle parole corrette fornite per ciascuna lettera o categoria. Il punteggio grezzo può essere confrontato con i valori medi e le deviazioni standard. Un secondo metodo di valutazione consiste nell’applicare al punteggio grezzo le correzioni, individuando così il punteggio equivalente.