NUOVI BANDI 2018 MASTER E CORSI:

MASTER: LA DIAGNOSI NEUROPSICOLOGICA
NELL'ADULTO E NELL'ANZIANO

SCADENZA ISCRIZIONI 15 GENNAIO 2018 - SEDE DI TORINO
CLICCA QUI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Weigl's Test
(in Spinnler e Tognoni, 1987).

Questo test misura l’abilità di cogliere somiglianze sopra ordinate fra stimoli diversi. Viene considerato un test di pensiero categoriale.
Il materiale del test è costituito da 12 stimoli in legno classificabili per:
  • 1. forma (4 cerchi, 4 quadrati, 4 triangoli);
  • 2. colore (3 verdi, 3 gialli, 3 blu, 3 rossi);
  • 3. seme ( 4 con i quadri, 4 con i cuori, 4 con le picche);
  • 4. spessore (4 stimoli sono spessi4 mm, 4 sono spessi 8 mm, 4 sono spessi 12 mm);
  • 5. dimensione (un quadrato , un triangolo e un cerchio hanno rispettivamente lato, diametro e cateto di 30 mm, le dimensioni delle altre tre categorie possibili sono 60, 90 e 120 mm).

Procedura di somministrazione: il test può essere svolto secondo 2 modalità (attiva e passiva). Secondo la prima il soggetto deve svolgere il compito richiesto, seguendo la seconda, il compito è svolto dall’esaminatore ed il soggetto deve soltanto esplicitare il criterio applicato. Non esiste prova preliminare.

Prima modalità: l’esaminatore indicando i 12 pezzetti di legno fa notare che, nonostante siano diversi, possono essere raggruppati in modo che tutti i componenti di ogni gruppo abbiano una caratteristica in comune e invita il soggetto a farlo. Il tempo massimo concesso per ogni raggruppamento è di 3 minuti. Se il soggetto raggruppa correttamente i pezzetti di legno secondo uno dei criteri stabiliti, l’esaminatore li ripropone in ordine casuale invitando a compiere un altro raggruppamento finchè tutte le soluzioni non sono state trovate. Se il soggetto non intuisce alcun raggruppamento o non riesce a trovarne altri oltre a quelli già colti, si passa alla seconda modalità.

Seconda modalità: in questa è l’esaminatore che forma i raggruppamenti mancanti ed invita il soggetto ad indicare a parole o a gesti il criterio seguito nel raggruppamento. Il tempo massimo è di 1 minuto per raggruppamento. L’esaminatore annota i punteggi nell’apposita griglia di correzione. Punteggio: 3 punti se la classificazione operata dal soggetto è corretta; 1 punti se è corretta l’interpretazione del raggruppamento operato dall’esaminatore. Range complessivo: 0 - 15.